COPPA ROVIGO – Quarti di Finale


Quarti di finale di Coppa Rovigo Femminile di Volley e l’ASD Adria Volley , classificatasi prima del Girone B va ad affrontare la formazione di Borsea Rovigo della ASAF Cecchetti Sedie , squadra seconda classificata del Girone C sconfitta solo dalla forte formazione della Project Star Volley.
La ‘Plastore’ di Adria , come da calendario, dovrebbe giocare all’interno dei muri di casa della palestra G. Galilei di Adria, purtroppo occupata dalla 2^ divisione maschile, ed è costretta a giocare fuori casa in quanto gli avversari non concedono uno spostamento del match ed usano a loro favore il fattore campo, inoltre l’Adria è purtroppo orfana dei due centrali titolari , di cui una anche il capitano e quindi costretta ad affrontare le forti avversarie con la squadra non al completo.
L’Adria Volley viene preparata e fortemente motivata dal suo coach ed affronta l’asaf a viso aperto già dal primo set, e si porta subito avanti 7-4 con la risposta delle avversarie che rientrano sull’8 pari, si gioca punto su punto con un asaf più concreta in fase di rigiocata ed un adria più insidiosa al servizio ed in attacco; si arriva al 18 pari con Adria che allunga sul finale e grazie ad muro del centrale e i forti attacchi della banda chiude 25-20.
Nel secondo set si parte in equilibrio ma asaf concretizza maggiormente le azioni complice un muro e difesa dell’adria non coordinato e poco efficace ed allunga sull’11-5, è timida la reazione dell’adria che soffre anche in ricezione il servizio in salto flot delle avversarie, e non riesce mai a rientrare nel set e rimane in svantaggio al 18-11 e cede alla fine 25-17.
Il coach dell’Adria, organizza la sua squadra con la sostituzione di un centrale, della banda e dell’opposto, e motiva a modo dando alcune direttive tecniche sulle avversarie ed il terzo set parte con il piede giusto e vede l’adria tenere subito il passo delle avversarie ed allungare su 9-5 , la reazione dell’asaf sul 12 pari, ma quando adria concretizza maggiormente il suo valore e le sue potenzialità disarma asaf e si porta sul 18-13 e chiude poi il set 25-18.
La Plastore adriese si porta sul 2-1 e prova a chiudere il match con la stessa formazione del terzo anche nel quarto set partendo forte al servizio ed in attacco e si porta sul 4-1 e 12-6, a quel punto arriva il blackout completo e neanche i time out del coach e qualche sostituzione permettono di sbloccare un adria in blocco, soprattutto inerme agli insidiosissimi servizi in salto flot e subendo diversi aces si ritrova sotto 19-14, poi 21-16 e non riesce più a reagire cedendo 25-17.
Solo il tie-break ora deciderà chi passerà alle semifinali con ASAF carica dal set precedente e una Plastore che deve riprendere consapevolezza e concretezza nel proprio gioco.
Le due squadre partono appaiate fino al 4 pari ma purtroppo asaf approfitta ancora del suo servizio e di un adria un pò legnosa soprattutto in difesa e sprecona in attacco e allunga sul 8-4 al cambio di campo; adria si ‘sveglia’ un po’ ma il quasi sistematico cambio palla delle avversarie permette di mantenere il break fino alla fine del set e chiudere con il punteggio di 15-10 per asaf.
La Plastore Adria conclude con la sconfitta per 3-2 contro l’ASAF nei quarti di finale il suo percorso in Coppa Rovigo e si prepara ad un duro lavoro per arrivare con la formazione al top per l’inizio del campionato provinciale di 1^ divisione a fine novembre.

ASAF Cecchetti Sedie VS ASD Adria Volley 3:2

Condividi: